2020-03-30

White paper: Qualità del formaggio spalmabile: ingredienti, processo e tecnologia

Siamo molto orgogliosi di essere in prima linea nella scienza della tecnologia alimentare. Per questo white paper sul formaggio spalmabile abbiamo instaurato una fruttuosa collaborazione con NIZO, un'organizzazione di ricerca a contratto leader del settore che supporta le aziende lattiero-casearie, alimentari e sanitarie con lo sviluppo di nuove applicazioni e l'accelerazione dell'innovazione.

Il white paper è rivolto a tutti gli operatori lattiero-caseari interessati ad avviare la produzione di formaggi spalmabili o che stanno valutando di ampliare la loro attuale gamma di prodotti caseari spalmabili.
Stiamo esaminando tre tipi base di formaggi spalmabili:

  • Crema di formaggio classica - prodotta fermentando o acidificando panna e latte freschi e ottenendo una consistenza più densa e pastosa.
  • Formaggio trattato classico - prodotto fondendo blocchi di formaggio o residui di formaggio e aggiungendo sali emulsionanti. Questi sono più saporiti e più salati e hanno un pH più elevato.
  • Formaggio ricombinato - sia in crema che trattato - prodotto con un'alta percentuale di ingredienti in polvere.

Il formaggio spalmabile ha un mercato di circa 2,2 miliardi di chili all'anno, con un tasso di crescita annuale composto (CAGR) tra il 2017 e il 2019 del 2,7%.

Ciotola con formaggio spalmabile
White paper

Iscriviti per scaricare il white paper "Qualità del formaggio spalmabile: ingredienti, processo e tecnologia"

Nota: materiale scaricabile in inglese