Adolfo Orive

LETTERA DEL CEO

"La promessa del nostro marchio - PROTEGGE LA BONTÀ - ci motiva ogni giorno mentre continuiamo a fare rapidi progressi in un percorso di sostenibilità iniziato molti anni fa", afferma Adolfo Orive in questa introduzione al nostro Rapporto di Sostenibilità 2020

Dare vita alla trasformazione

La sostenibilità è stata a lungo al centro della nostra strategia aziendale e delle nostre attività. È nella promessa del nostro marchio: PROTEGGE LA BONTÀ™, che prende vita proteggendo il cibo, le persone e il nostro pianeta.  

Il nostro approccio alla sostenibilità comprende tutte e tre le aree. Collaboriamo con i nostri clienti e partner per garantire alimenti sicuri e disponibili ovunque, grazie alle nostre innovative soluzioni - leader del mercato - per il trattamento e il confezionamento degli alimenti. Ci impegniamo costantemente per salvaguardare i nostri dipendenti e supportare le comunità in cui operiamo e proteggere il futuro del nostro pianeta e il successo a lungo termine dei nostri clienti.  

La promessa del nostro marchio ci motiva ogni giorno mentre continuiamo a fare rapidi progressi in un percorso di sostenibilità iniziato molti anni fa. È un impegno continuo che include il contributo alla garanzia della sicurezza degli alimenti, la garanzia di una catena del valore responsabile, la promozione della diversità e dell'inclusione, il contributo a un'economia circolare a basse emissioni di carbonio e altro ancora.  

La promessa del nostro marchio garantisce inoltre che la sostenibilità rimanga parte integrante delle decisioni che prendiamo e delle azioni che intraprendiamo, lungo la catena del valore. Per aiutare queste decisioni, siamo guidati dagli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, che forniscono un quadro comune per le organizzazioni di tutte le industrie per lavorare insieme per un futuro migliore. Questa guida, inoltre, si basa sul nostro impegno costante nel Global Compact delle Nazioni Unite dei quali siamo firmatari dal 2004.  

Inoltre, sfruttiamo le nostre valutazioni di materialità semestrali, che ci aiutano a identificare e dare priorità a quegli aspetti della nostra attività che hanno il maggiore impatto positivo sugli stakeholder. Questo rapporto è un mezzo chiave per condividere il nostro approccio e i nostri progressi nel raggiungimento dei nostri obiettivi, continuando la nostra storia di sostenibilità e rendicontazione ambientale che va avanti da più di due decenni. 

Mentre riflettiamo sullo scorso anno, dobbiamo necessariamente iniziare a farlo anche sulla pandemia COVID-19, un evento senza precedenti che ha influenzato e continua a influenzare le comunità di tutto il mondo. In questo contesto, il nostro impegno a proteggere ciò che è buono non è mai stato più vitale - e il nostro senso dello scopo non è mai stato più forte. Durante questa crisi, le nostre priorità sono state quelle di proteggere le persone - proteggere i nostri dipendenti e quelli dei nostri clienti e altri stakeholder interessati - nonché di proteggere il cibo, aiutando i nostri clienti a mantenere rifornimenti alimentari continui.  

Il pieno impatto della pandemia COVID-19 deve ancora arrivare e ci vorrà un po' prima che torni la normalità. Ma il nostro impegno per la sostenibilità continuerà e i nostri investimenti rimarranno allo stesso livello, mentre continuiamo a progredire in questo settore.   

Affrontare le sfide globali 

Come fornitore leader di soluzioni per il trattamento e il confezionamento, siamo consapevoli della nostra responsabilità nell'affrontare le sfide dal nostro settore nel suo insieme. A tale riguardo, abbiamo una lunga storia di collaborazioni con i nostri clienti e altri stakeholder, che abbiamo supportato nel cambiamento positivo nel campo della sostenibilità. Riteniamo che la necessità di un'azione comune sia particolarmente urgente oggi.  

Nel corso del 2019, abbiamo visto la consapevolezza e le aspettative sull'ambiente raggiungere un nuovo massimo, tra clienti, consumatori, media, ONG ed enti regolatori. Adottando una visione ampia delle sfide ambientali del mondo, vediamo tre aree di interesse.  

La prima è quella di affrontare i cambiamenti climatici, in cui noi come industria dobbiamo ridurre al minimo l'impatto complessivo dei nostri prodotti e attività sul clima. Ciò è stato messo a fuoco con varie iniziative legislative, come il Green Deal europeo.  

La seconda è promuovere l'economia circolare, che comprende l'eliminazione degli sprechi e la garanzia dell'uso a fine vita dei prodotti confezionati. Anche questo aspetto è già guidato dalla legislazione in tutto il mondo, con una forte attenzione alla plastica monouso. La terza è quella di proteggere la biodiversità, un problema che è stato messo in evidenza dai recenti incendi in Australia, Brasile e California. 

Tutte e tre le aree sono fondamentali per le iniziative che perseguiamo da tempo. In realtà, sono indissolubilmente interconnesse. Nell'affrontare il cambiamento climatico, non possiamo ignorare il settore dei materiali e il ruolo che gli imballaggi possono potenzialmente svolgere. Né è sufficiente concentrarsi solo su "ridurre, riciclare e riutilizzare" quando si promuove la circolarità: Dobbiamo tenere conto dell'impatto climatico dei materiali utilizzati in primo luogo. Di conseguenza, crediamo in un'economia circolare a basse emissioni di carbonio che guida il passaggio da materiali a base fossile ad alto contenuto di carbonio a materiali rinnovabili a basse emissioni di carbonio, che possono anche aiutare a proteggere la biodiversità.  

Questo è il motivo per cui la nostra opinione è che la confezione ideale per il futuro dovrebbe essere realizzato esclusivamente con materiali di imballaggio rinnovabili o riciclati, riciclabili al 100% e a supporto di un'economia circolare a basse emissioni di carbonio.  

Nel 2019 abbiamo aumentato i nostri sforzi verso questo obiettivo, ridefinendo le nostre iniziative di sviluppo e incrementando significativamente il nostro budget in R&S. Stiamo facendo già ottimi progressi. Ad esempio, siamo la prima azienda di imballaggi a lanciare cannucce di carta in Europa. Ora stiamo anche iniziando un test sul campo del nostro prima confezione asettica in assoluto con un'alternativa alla barriera in alluminio. Il nostro obiettivo è testare sul campo una confezione asettica realizzato completamente da fonti rinnovabili entro il 2022.

Per integrare le nostre innovazioni nel settore degli imballaggi, stiamo anche promuovendo l'efficienza delle risorse con le nostre attrezzature e servizi, concentrandoci sulla riduzione al minimo dell'uso dell'acqua, degli sprechi alimentari e dell'impronta di carbonio nelle attività dei nostri clienti, aiutandoli nel percorso verso il raggiungimento dei loro obiettivi di sostenibilità.   

Un approccio alla catena del valore 

Parallelamente a questo importante lavoro di sviluppo, abbiamo continuato a migliorare la sostenibilità lungo la catena del valore. Ciò significa garantire che le nostre attività siano un punto di riferimento globale, guidate attraverso iniziative come la World Class Manufacturing e gli investimenti in energie rinnovabili e in "edifici ecologici".  

Inoltre, include la nostra catena di fornitura, dove collaboriamo con i nostri fornitori per promuovere materiali rinnovabili, minimizzare le emissioni e proteggere la biodiversità e l'acqua dolce. Per raggiungere questi obiettivi, in collaborazione con il nostro fornitore di lungo periodo Braskem, siamo diventati la prima azienda nel nostro settore a ottenere la certificazione della catena di custodia Bonsucro per i nostri polimeri di origine vegetale, garantendo la totale tracciabilità dalla piantagione al prodotto.   

Lavoriamo anche a stretto contatto con i nostri clienti, fornendo loro le soluzioni di cui hanno bisogno per raggiungere le proprie ambizioni di sostenibilità, come massimizzare l'efficienza produttiva e minimizzare l'utilizzo di energia, i rifiuti e le emissioni. Attraverso partnership con una vasta gamma di stakeholder, promuoviamo la raccolta e il riciclo, un fattore chiave per un'economia circolare a basse emissioni di carbonio. Nel 2019, abbiamo contribuito a creare una serie di partenariati chiave per sviluppare ulteriormente il riciclo e la circolarità, tra cui l'innovativa iniziativa 3R e l'alleanza 4evergreen, oltre a varie iniziative locali nei paesi in cui operiamo. 

Un risultato particolarmente notevole di tutti questi impegni sono i nostri progressi verso il raggiungimento del nostro principale obiettivo climatico per il 2020: mantenere le emissioni ai livelli del 2010 nonostante la crescita del business. In effetti siamo un passo avanti rispetto al nostro obiettivo e abbiamo ridotto le emissioni totali del 13%. Guardando al futuro, vogliamo intensificare ulteriormente i nostri sforzi con un obiettivo ancora più ambizioso: Raggiungere zero emissioni nette di gas a effetto serra (GHG) nelle nostre attività entro il 2030, con un'ambizione simile in tutte le aree chiave della catena del valore entro il 2050. Crediamo fermamente che passi tangibili come questi siano necessari per continuare a guidare la crescita minimizzando l'impatto sul pianeta.  

Come accennato all'inizio, il nostro approccio alla sostenibilità si estende oltre l'ambiente. Include anche la protezione del cibo, che si esprime nella nostra visione di "Ci impegniamo a rendere il cibo sicuro e disponibile, ovunque". Di fronte alla pandemia COVID-19 quella visione è più importante che mai. Ma il modo in cui lo realizziamo sta cambiando, in particolare a causa dell'aumento della digitalizzazione e della connettività. Queste tendenze offrono nuove opportunità per migliorare ulteriormente la sicurezza e la qualità degli alimenti, aumentando al contempo la flessibilità, l'efficienza e la sostenibilità della produzione.

Inoltre, abbiamo lavorato a lungo per aumentare l'accesso del mondo a alimenti sicuri. Per decenni abbiamo partecipato allo sviluppo di programmi di alimentazione e nutrizione scolastica, lavorando con partner in tutto il mondo. Solo nell'ultimo anno queste iniziative hanno raggiunto circa 68 milioni di studenti, non solo fornendo una migliore alimentazione e migliori risultati educativi, ma anche sostenendo l'agricoltura locale e promuovendo lo sviluppo economico. Più recentemente, abbiamo sviluppato il nostro modello Dairy Hub per garantire una fornitura a lungo termine di latte di qualità prodotto localmente, senza aumentare i costi di raccolta e contribuendo a migliorare il sostentamento di migliaia di piccoli agricoltori. 

Infine, ci impegniamo a proteggere le persone. Ciò include i nostri dipendenti, fornendo un luogo di lavoro dinamico e produttivo, con adeguate opportunità di apprendimento e sviluppo.  

Altrettanto importante significa guidare la diversità nella nostra forza lavoro e promuovere una cultura inclusiva, attraverso diverse azioni che comprendono la formazione, il reclutamento e lo sviluppo dei talenti. Include anche la protezione delle comunità in cui operiamo insieme ai nostri fornitori, collaborando per garantire il rispetto dei diritti umani e del lavoro, favorendo la trasparenza e la comunicazione attiva lungo la catena del valore.

Guidare un cambiamento positivo

Mentre abbiamo fatto progressi significativi nella protezione di cibo, persone e pianeta, aspiriamo a fare molto di più. Ecco perché, ad esempio, abbiamo definito un nuovo ambizioso obiettivo per il clima, che riflette il nostro impegno per la sostenibilità. In primo luogo, per dare l'esempio, attraverso le nostre attività, innovazione e competenza. E in secondo luogo, guidare attraverso la partnership.  

Nel 2019 abbiamo lanciato la nostra nuova strategia 2030 che guiderà la nostra azienda nel prossimo decennio. Uno dei suoi pilastri centrali è "guidare la trasformazione della sostenibilità", che comprende due obiettivi: "Essere leader nelle soluzioni di economia circolare a basse emissioni di carbonio" e "Migliora la sostenibilità lungo la catena del valore". Ancora una volta, questa è una chiara dimostrazione del nostro impegno e della nostra ambizione, per guidare un cambiamento positivo sia come azienda, sia come uno degli stakeholder del settore. Da qui il titolo di questo rapporto, "Dare vita alla trasformazione", che indica una nuova fase del nostro attuale viaggio. Accolgo con grande favore il tuo feedback su questo rapporto e sulle nostre prestazioni.

Adolfo Orive 
Presidente e CEO di Tetra Pak 

ESPLORA

Ragazzi con cartoni Tetra Classic

Proteggere gli alimenti

Scopri come stiamo lavorando con i nostri clienti e partner per rendere il cibo sicuro e disponibile, ovunque.

Futuri talenti di Tetra Pak

Proteggere le persone

Scopri come proteggiamo e ci prendiamo cura dei nostri dipendenti, oltre a supportare le comunità in cui operiamo.

Bambini che giocano

Proteggere il pianeta

Scopri come stiamo proteggendo il futuro del nostro pianeta e garantendo il successo a lungo termine dei nostri clienti.