Adolfo Orive, Presidente e CEO di Tetra Pak

LETTERA DEL CEO

"Azioni collettive, prodotti e modelli operativi innovativi e partnership non convenzionali saranno necessari per accelerare il ritmo attuale del cambiamento verso un futuro più sostenibile" afferma Adolfo Orive nella sua introduzione al nostro Report di sostenibilità 2022. 

Adolfo Orive, Presidente e CEO di Tetra Pak

Messaggio dal CEO

Il mondo ha continuato a vivere l'impatto diretto e indiretto della pandemia da COVID-19, inclusi discontinuità nella supply chain a livello globale, mancanza di risorse, problemi di occupazione e inflazione: proprio per queste ragioni questi non sono stati tempi facili. Inoltre, l'inizio del 2022 ha portato l'invasione russa dell'Ucraina che avrà un ulteriore effetto domino sull'economia globale. Questa guerra tragica e terribile, che condanniamo fortemente, sfortunatamente non mostra segni di una conclusione. E come molti altri, ci auguriamo che possa essere trovata una risoluzione immediata e che la pace possa prevalere. 

Questi eventi globali hanno un impatto significativo sulla logistica globale e sui prezzi delle materie prime. Noi di Tetra Pak stiamo facendo del nostro meglio per ridurre al minimo l'impatto di questi problemi sulla nostra supply chain globale. Tuttavia, a causa della volatilità della domanda, i problemi con le forniture e la mancanza di affidabilità della logistica, dobbiamo pensare in modo diverso per garantire la fornitura e al tempo stesso utilizzare queste opportunità per allestire supply chain più sostenibili. Ciò richiede una pianificazione migliore e maggiore collaborazione con i fornitori e con i produttori di alimenti e bevande per ripensare gli allestimenti attuali e l'approvvigionamento locale potenziale. Questa realtà si riflette nel trend di settore di spostare le supply chain lineari verso "ecosistemi" autonomi che sono decisamente più agili nel reagire alle condizioni in continuo mutamento del mercato.

Nonostante queste sfide, rimaniamo fedeli al nostro proposito, "Ci impegniamo a rendere il cibo sicuro e disponibile, ovunque e promettiamo di proteggere ciò che è buono: gli alimenti, le persone e il pianeta", dato che continuiamo a tenere fede alle nostre priorità per proteggere la salute e il benessere dei nostri dipendenti, consumatori e comunità, facendo al tempo stesso la nostra parte per proteggere la sicurezza degli alimenti e l'ambiente. Ciò non sarebbe stato possibile senza l'impegno dei nostri team a livello globale, che hanno lavorato instancabilmente per garantire la fornitura degli alimenti. Sono estremamente orgoglioso dei miei dipendenti che mi ispirano ogni giorno.

Abbiamo una grande ambizione, quella di guidare la trasformazione della sostenibilità nel nostro settore e riconosco che possiamo raggiungere questo obiettivo soltanto portando a termine azioni concrete nella nostra catena del valore. Per farlo, dobbiamo rivolgerci alla natura interconnessa delle sfide ambientali, sociali ed economiche che ci troviamo ad affrontare e sfruttare le partnership solide e che coinvolgono l'intero sistema, dato che le collaborazioni sono più utili che mai per vincere le sfide. 

Dobbiamo far seguire i fatti alle parole gestendo e massimizzando gli impatti positivi del nostro settore sulla natura e la società, continuando a integrare la sostenibilità come driver di business essenziale e criterio dei processi decisionali, promuovendo una cultura della sostenibilità nella nostra azienda e nel nostro settore e lavorando con la nostra catena del valore e i produttori di alimenti e bevande per supportare i loro sforzi di sostenibilità.

Questo Report mette in evidenza gli sforzi compiuti nel 2021 per guidare azioni tangibili all'interno del nostro settore. 

Nel 2021, abbiamo partecipato alla World Climate Summit della 26° Conferenza sui cambiamenti climatici delle Nazioni Unite (COP26) e al primo Vertice delle Nazioni Unite sui sistemi alimentari per trovare insieme ad altri stakeholder vie verso la trasformazione dei sistemi alimentari in modo da renderli più sicuri e sostenibili.

Continuiamo a progredire nella nostra ambizione di produrre la confezione alimentare più sostenibile del mondo1. Nella prima parte del 2022, in collaborazione con Elvir, siamo diventati la prima azienda di confezionamento in cartone 2 nel settore degli alimenti e delle bevande a lanciare un tappo che utilizza polimeri riciclati certificati3. Abbiamo inoltre completato con successo la convalida tecnologica commerciale per una barriera a base di polimeri che sostituisce lo strato in lamina di alluminio che protegge gli alimenti deperibili nei cartoni asettici coinvolgendo milioni di confezioni in Giappone. Stiamo ora passando al livello successivo di sviluppo testando una barriera basata su fibre unica all'interno delle confezioni in cartone per alimenti distribuite a temperatura ambiente.

Quando si parla del nostro impatto sul clima, siamo sulla buona strada per raggiungere zero emissioni nette di gas a effetto serra (GHG) nelle nostre operazioni entro il 2030, con l'ambizione di raggiungere le zero emissioni GHG nette nella nostra catena del valore entro il 2050. Il nostro obiettivo rivisto, approvato dalla Science Based Target initiative (SBTi), per Ambiti 1, 2 e 34 significa che siamo impegnati a raggiungere il 46% di riduzione GHG nelle nostre operazioni e catena del valore entro il 2030 in linea con un percorso di 1,5 °C. Nel 2021, abbiamo ridotto le nostre emissioni GHG ambito 1 e 2 combinate del 27% grazie al lavoro fatto per aumentare l'utilizzo di energia rinnovabile nelle nostre strutture. La nostra impronta operativa (ambiti 1, 2 e viaggi di lavoro) è stata ridotta del 36% rispetto al 2019. Tuttavia, la riduzione generale delle emissioni GHG (ambiti 1, 2 e 3) nel 2021 non è aumentata rispetto al 2019, il che significa che dobbiamo fare di più nelle nostre emissioni GHG ambito 3 per raggiungere il nostro obiettivo.

In risposta alla chiamata delle Nazioni Unite per rendere questo il decennio per il ripristino degli ecosistemi, nei primi mesi del 2022 abbiamo lanciato, in collaborazione con l'ONG locale Apremavi, un'iniziativa all'avanguardia di ripristino del territorio basato sulla natura in Brasile. L'iniziativa collega una gamma di stakeholder per recuperare oltre 7.000 ettari di territorio per il ripristino della biodiversità, il sequestro di carbonio e la mitigazione del cambiamento climatico, il che gioca un ruolo chiave per il raggiungimento del nostro obiettivo di zero emissioni nette dato che bilancia le ultime emissioni residue.

Nel 2021, 50 miliardi di cartoni per bevande, pari a oltre 1,2 milioni di tonnellate5 sono stati raccolti e inviati al riciclo. Ora stiamo intensificando i nostri sforzi, in collaborazione con i nostri fornitori e altri partner, per aumentare il tasso di riciclo effettivo. 

Mentre rifletto sugli obiettivi raggiunti lo scorso anno e penso al futuro, sono felice di sapere che questi sforzi si sviluppano sulla nostra solida base che permette di far progredire le nostre ambizioni nell'ambito della sostenibilità. Detto ciò, riconosco che c'è ancora molta strada da fare e che è necessario un grande cambiamento nel settore. Azioni collettive, prodotti e modelli operativi innovativi e partnership non convenzionali saranno necessari per accelerare il ritmo attuale del cambiamento verso un futuro più sostenibile. 

In quanto leader di settore, il nostro impegno si concentra sul fare la nostra parte nel guidare cambiamenti rapidi, a livello di sistema e olistici e nel fare ciò che possiamo per supportare i produttori di alimenti e bevande nel raggiungere i loro obiettivi di sostenibilità. Sono sicuro che insieme ai nostri clienti, fornitori e partner, guideremo la trasformazione sostenibile per i prossimi decenni e oltre.

Adolfo Orive
Presidente e CEO (Chief Executive Officer) di Tetra Pak

________________________________________________________________________________________________________________________

1. Una confezione in cartone realizzata con materiali rinnovabili o riciclati da fonti responsabili, che quindi aiuti a proteggere e ripristinare il clima, le risorse e la biodiversità del nostro pianeta; che contribuisca alla produzione e alla distribuzione neutrale in termini di emissioni di carbonio; che sia comoda e sicura e che quindi supporti un sistema alimentare resiliente; che sia completamente riciclabile.

2. In questo report, ci riferiamo alle confezioni riciclate come "cartoni", che è una contrazione di "confezioni a base di cartone per alimenti liquidi".

3. I polimeri riciclati certificati utilizzati nelle confezioni in cartone Tetra Pak sono certificati dal Roundtable on Sustainable Biomaterials (RSB) in base ai principi di attribuzione (RSB Advanced Products Category III).

4. L'ambito 1 riguarda le emissioni dirette derivanti da fonti di proprietà o controllate da Tetra Pak. L'ambito 2 riguarda le emissioni indirette derivanti dalla generazione di elettricità acquistata, vapore, riscaldamento e raffreddamento consumate dall'azienda riferente. L'ambito 3 include tutte le altre emissioni indirette che avvengono nella catena del valore di un'azienda.

5. "Tonnellate" fa riferimento alle tonnellate nel sistema metrico.

ESPLORA

Ragazzi con cartoni Tetra Classic

Proteggere gli alimenti

Scopri come stiamo lavorando con i nostri clienti e partner per rendere il cibo sicuro e disponibile, ovunque.

Futuri talenti di Tetra Pak

Proteggere le persone

Scopri come proteggiamo e ci prendiamo cura dei nostri dipendenti, oltre a supportare le comunità in cui operiamo.

Bambini che giocano

Proteggere il pianeta

Scopri come stiamo proteggendo il futuro del nostro pianeta e garantendo il successo a lungo termine dei nostri clienti.