RICICLO POST-CONSUMO

Il riciclo è la chiave per il futuro della nostra attività. Un'economia circolare dipende da catene di valore del riciclo sostenibile, che assicurano che i cartoni vengano raccolti, smistati e riciclati in modo da continuare a fornire valore.

Il nostro impegno per il riciclo

Quando una catena del valore del riciclo funziona bene, previene anche i rifiuti, risparmia risorse e riduce l'impatto sul clima. Per garantire che i nostri sforzi di riciclo siano allineati alle nostre attività, nel 2018, Tetra Pak ha creato nuovi team di economia circolare, organizzati nella nostra funzione di sostenibilità globale.

Utilizziamo materie prime di alta qualità per produrre i nostri packaging e realizzare la nostra missione di rendere gli alimenti sicuri e disponibili ovunque. Una volta che il nostro packaging ha raggiunto il suo scopo, le materie prime non devono essere scartate. Possono invece essere raccolte usando tecniche relativamente semplici e riciclate in qualcosa di utile. 

In media, oltre il 70% del nostro materiale di confezionamento è costituito da fibre di carta lunghe e resistenti che possono essere riciclate più volte. Il sottile strato di polimeri - o plastica - nei nostri cartoni per bevande può essere mescolato con altri polimeri e trasformato in nuovi prodotti, come tegole, casse, scatole di cartone e altro ancora. 

Mentre continuiamo a promuovere la raccolta e il riciclo delle fibre, ci concentriamo sempre più anche sul riciclo dei polimeri nelle nostre confezioni. Nell'ambito del nostro recente impegno per la strategia UE sulle materie plastiche, lavoreremo con i nostri partner per garantire che, entro il 2030, esistano soluzioni di riciclo per tutte le componenti dei nostri cartoni per bevande. 

Il riciclo contribuisce a una economia circolare a basse emissioni di carbonio che mantiene in uso materiali preziosi. Previene inoltre i rifiuti, consente di risparmiare risorse e riduce l'impatto climatico. 

Definizione del successo del riciclo

Nel 2010 ci siamo prefissati l'obiettivo di raddoppiare il nostro tasso di riciclo , portandolo al 40% entro il 2020. Siamo stati la prima azienda di packaging a fissare un obiettivo così ambizioso e abbiamo compiuto notevoli progressi in tal senso. Nel 2018, il nostro tasso di riciclo globale era del 26% (dal 25% nel 2017). Tuttavia, è importante notare che attraverso le nostre iniziative abbiamo contribuito a riciclare molto di più, rappresentando il 40% di tutte le confezioni sul mercato. I cartoni per bevande usati sono raccolti in 77 mercati in tutto il mondo e il PolyAl è raccolto in 48 mercati.

Stabilire l'obiettivo era la cosa giusta da fare; ci ha fornito una direzione che ha focalizzato il nostro lavoro. L'obiettivo ha sollevato l'importanza del riciclo, sia all'interno che all'esterno di Tetra Pak. Ci ha aiutato ad allineare i partner lungo la nostra catena del valore e a migliorare in modo significativo la consapevolezza e l'infrastruttura di riciclo lungo il percorso. 

Durante questo periodo, abbiamo anche fatto evolvere il nostro approccio al riciclo. Abbiamo imparato che ogni mercato ha esigenze e livelli di maturità diversi. Anziché concentrarci su un unico indicatore globale - il tasso di riciclo complessivo - dobbiamo ottenere risultati rispetto ad obiettivi più specifici e rilevanti a livello locale. Questo ci mantiene competitivi e ci consente di continuare a soddisfare le esigenze dei nostri clienti e degli altri stakeholder. Sebbene il tasso di riciclo rimanga una metrica rilevante, un tasso di riciclo globale non è più indicativo del nostro obiettivo principale né della misura più significativa.

Il progetto Green Roof

In Thailandia, i cartoni per bevande usati sono stati trasformati in fogli di copertura ondulati per alloggi di emergenza. Oltre a prevenire gli sprechi e ridurre le emissioni di CO2, questo progetto di partecipazione pubblica ha anche contribuito a sensibilizzare sul valore del riciclo.

Soluzioni locali per una sfida globale

Il riciclo funziona quando tutti i fattori necessari sono presenti e ben collegati. Un anello locale debole o inesistente, come la mancanza di sistemi di raccolta efficienti e di infrastrutture per la raccolta differenziata degli imballaggi e la gestione dei rifiuti, rappresenta una sfida. Con la nostra nuova gamma di obiettivi rilevanti per il mercato, possiamo adattare il nostro approccio per concentrarci sulle azioni con il maggior potenziale di impatto o di progresso; possiamo affrontare il problema giusto in qualsiasi area geografica e risolverlo nel modo giusto. Stiamo attualmente promuovendo iniziative locali di riciclo in oltre 70 paesi.

La nostra nuova serie di obiettivi e le relative metriche rientrano in sei categorie: consapevolezza dei consumatori, consapevolezza e collaborazione con i clienti, raccolta e selezione, riciclo delle fibre, riciclo del PolyAl e valorizzazione dei materiali riciclati.

Alcuni esempi di obiettivi di riciclo in azione

Creare catene del valore per il riciclo

Adottiamo un approccio al riciclo basato sulla catena del valore. Ciò significa lavorare su tutto, dalla sensibilizzazione dei consumatori alle infrastrutture di raccolta e cernita, fino all'espansione delle opportunità di mercato per i materiali riciclati e all'aumento delle opportunità commerciali per gli imprenditori del riciclo. La collaborazione e il collegamento con gli stakeholder è fondamentale per la creazione di catene del valore del riciclo sostenibili. Collaboriamo con un'ampia gamma di stakeholder locali e globali, tra cui aziende di gestione dei rifiuti, riciclatori, associazioni industriali comunali e fornitori di apparecchiature.

Maggiori informazioni sul modo in cui costruiamo le catene del valore del riciclo

Desiderate maggiori informazioni sul riciclo?